Ascoli Piceno

A soli 18 km i tesori di Ascoli Piceno, "città delle duecento torri" e del travertino, delle olive "all'ascolana" e della rievocazione storica della Quintana. Vanta circa sessanta chiese, di cui sedici gioielli romanici, come la Chiesa dei Santi Vincenzo e Anastasio, con la facciata dai riquadri un tempo affrescati, Santa Maria inter Vineas e il suo elegante campanile con bifore, il Battistero, e il monumentale Duomo (nel tempo modificato) dedicato a S. Emidio, patrono della città, con il prezioso polittico di Carlo Crivelli.


A stemperare l'affascinante severità medievale Piazza dei Capitani, e il vicino, storico Caffè Meletti, con i suoi ori e decori liberty, e celebre per l'anisetta.
Chiude uno dei lati della piazza la Chiesa gotica di San Francesco, a cui è prossima la cinquecentesca Loggia dei Mercanti.


Meritano una visita: il Palazzo Comunale e la sua pregevole Pinacoteca Civica, il Palazzo Vescovile con il ricco Museo Diocesano, il Museo Archeologico Statale a Palazzo Panichi, il ponte di Solestà, la romana porta Gemina, il Palazzo Malaspina, il Teatro Ventidio Basso, la Fortezza Pia sul Colle dell'Annunziata, il tempietto di Sant'Emidio alle Grotte e l’ Eremo di San Marco abbarbicato sulla roccia; nelle vicinanze, il suggestivo borgo di Castel Trosino, di origini longobarde, che, d’estate, organizza le Feste Medievali

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni